giovedì 30 maggio 2013

Anche la rivista Millionaire parla del BusinessPaintball!!

Paintball, scoppia la guerra (di vernice)

DSC 5485 800x531
Spararsi addosso vernice colorata. Un nuovo gioco arriva in Italia. E qualcuno già pensa al business. Si chiama paintball. Ecco come non farsi male
È un gioco a due squadre il cui scopo è eliminare gli avversari a colpi di vernice vegetale colorata (paintball) sparati con fucili ad aria compressa. E ora che sono stati superati gli impedimenti di legge, qualcuno in Italia sta pensando al business. Attenzione: l’attività è al limite, il fattore sicurezza è fondamentale, bisogna giocare con protezioni resistenti e usare solo pistole a vernice di bassa potenza. Millionaire invita alla cautela.
Nato negli anni 80 in America, dove le pistole a vernice (cosiddetti marcatori) venivano usate per contrassegnare gli alberi da abbattere, il paintball si è diffuso in Europa e sta conquistando il pubblico italiano. Non confondetelo con il softair, qui non si gioca “alla guerra” a colpi di pallottole di plastica. Per ridurre il rischio di farsi male, oggi si pratica quasi ovunque lo speedball: la “battaglia” avviene all’interno di un terreno adeguatamente recintato e gli ostacoli per appostarsi a sferrare il colpo al nemico sono costituiti da gonfiabili in Pvc.
«In Italia i campi di paintball sono una quarantina, ma c’è lo spazio per 150-200» dichiara Fabio De Rosa, presidente del paintball di Grosseto (www.paintballgrosseto.com) e segretario nazionale della federazione del settore, per la sezione speedball. «Da tempo ero alla ricerca di un mercato in cui investire. Cinque anni fa sono stato a Los Angeles e mi sono imbattutto nel paintball. Ho valutato tutti gli aspetti, studiato i costi e nel giro di un paio di anni siamo partiti con i campi di paintball in Italia. Per il campo ci vogliono almeno 1.000 di mq, in una zona raggiungibile, oppure ci si può accordare per realizzarlo in un centro sportivo già esistente, privato o pubblico» commenta De Rosa. Con l’impianto di illuminazione si può sfruttare la struttura fino a tarda sera, mentre un campo coperto e in erba sintetica permette di giocare anche con il brutto tempo. «Quasi tutti gli impianti mettono a disposizione la struttura per feste di compleanno, addii al celibato, grigliate ecc. e sono sempre più numerose le aziende che vi organizzano giornate di team building per il personale» dicono dal paintball di Bergamo (www.paintballbergamo.it). Oltre alla classica pubblicità, per farsi conoscere, sono necessarie giornate di prova gratis con insegnanti professionisti e l’organizzazione di qualche torneo. Essenziali sito Internet, profilo su Facebook e chat nella più grande community italiana del settore: www.paintballforum.com. In estate si rie-scono a fare 1.500-2.000 utenti al mese.
Investimenti
Per costruire un campo da speedball servono da 20mila a 40mila euro, in base a dotazioni e accessori, tra gonfiabili, reti, pali, acquisto dell’attrezzatura da mettere a disposizione dei giocatori (almeno 15 equipaggiamenti completi, vedi box), paintball, compressore o bombole da sub per la carica dei marcatori, bagni chimici e un piccolo prefabbricato per la segreteria. In più, se si fa un campo indoor, ci vogliono almeno 30mila-40mila euro per il pallone di copertura. Secondo gli imprenditori già attivi nel settore, si può rientrare dall’investimento in circa 12 mesi. «Oltre all’entrata compresa in genere tra 15 e 30 euro, anche a seconda che sia per una o due ore di gioco, i giocatori pagano le paintball che sparano in partita: 4mila-5mila e anche di più, quando si gioca per le prime volte. Al Sud i prezzi sono inferiori del 30-40%, ma al Nord una scatola con 2mila palline arriva a costare 80-100 euro» afferma Matteo Gottardis, presidente del Paintball di Venezia, aperto a Mestre un paio d’anni fa (www.paintballvenezia.it). In media ogni giocatore spende 30 euro: nell’ipotesi di gioco più comune in cui ci sono due squadre da cinque persone più i cambi, si possono incassare 500 euro a turno. La resa del campo è superiore nel caso di un team building per cui si chiedono fino a 2mila-3mila euro per mezza giornata. «In primavera si riescono a fare anche 15mila-20mila euro al mese, mentre d’inverno il lavoro cala e alcuni campi aprono solo su appuntamento» dice Fabio De Rosa. «Bisogna poi aggiungere i proventi del punto di ristoro che non manca mai, fosse anche solo un chiosco o qualche distributore automatico». Alcuni impianti vendono l’attrezzatura da gioco (vedi box), anche tramite il sito. Complessivamente, le strutture meglio organizzate hanno entrate per oltre 200mila euro l’anno». E le spese? «Durante la settimana sono sufficienti un paio di addetti, mentre nel weekend ci si lavora in tre-quattro» spiega Gottardis.
I costi di gestione
Oltre alle palline (si può riuscire a pagare 16 euro la scatola), i principali costi di gestione riguardano l’affitto del terreno (da 300 a 600 euro al mese se di proprietà privata), energia elettrica, acqua, pubblicità, assicurazioni e quelle spese burocratiche, oltre alla retribuzione degli allenatori per gli stage dei professionisti. Alla fine dei conti, resta un 70-80% delle entrate. I campi da paintball sono quasi tutti associazioni sportive senza fine di lucro che per legge non possono ripartire gli utili tra i fondatori. Tuttavia, è lecito riconoscersi compensi come amministratori.
Millionaire invita alla cautela, sia chi fa impresa sia chi gioca. «Nel nostro Paese, per un neoimprenditore non è facile conoscere e interpretare correttamente quanto previsto dalle norme burocratiche che frequentemente variano anche a livello locale» spiega Antonio Montefinale, fondatore di Creaimpresa (www.creaimpresa.it). «Molte problematiche possono essere risolte rivolgendosi alle associazioni di categoria».
La burocrazia
come si comincia
In Italia il paintball non ha ancora una regolamentazione propria. Nell’attesa, per minimizzare il rischio di contestazioni di illegalità, è bene far riferimento alla legislazione e agli standard dei campi nei Paesi come Francia e Germania, dove il gioco è consolidato da anni.
Ciò premesso, ecco le mosse per iniziare.
Personalità giuridica. È prassi costituire un’associazione sportiva dilettantistica (Asd) a cui possono accedere solo i soci, che però possono essere iscritti anche sul momento. Consigliato prevedere un ampio statuto che consenta di offrire numerosi servizi accessori, in primis il punto di ristoro.
Terreno. L’area di gioco occupa in genere tra 1.000 e 1.500 mq, ma c’è anche qualche campo più grande. Altrettanto lo spazio che serve tra bar, deposito attrezzature, parcheggio ecc. Il terreno deve avere una destinazione di uso sportivo o verde pubblico attrezzato ed essere a distanza di sicurezza da strade e abitazioni per evitare possibili reclami.
Burocrazia. Bisogna dare Comunicazione di avvio al Comune e richiedere eventuale concessione edilizia se si vogliono realizzare costruzioni in muratura per spogliatoi, docce, bar…
La testimonianza
«Gioco e business divertente»
Cinque anni fa un viaggio con un amico in Sudafrica e la scoperta del paintball. Così Christian Alimonti torna a Roma e decide di aprire uno dei primi campi a scenario rurale d’Italia con più di 4.000 iscritti. Dato il successo, qualche mese fa, ha inaugurato per conto proprio un campo da speedball, 46 x 28 m, su un terreno del nonno nei pressi dell’Università di Torvergata.
Come sono stati gli inizi?
«Ho investito 15mila euro per l’acquisto di materiali.  Grazie al passaparola in piscina, dove insegno nuoto, e alla pubblicità online sul portale www.yumping.it ho visto arrivare subito giocatori. Nei weekend abbiamo una media di 70 persone e ora l’obiettivo è attrarre i ragazzi delle scuole e della vicina università per sfruttare il campo nei pomeriggi infrasettimanali. Per loro abbasserò i prezzi a 14,50 euro all’ora, incluse 280 paintball a persona».
Si può vivere di paintball?
«Non si diventa Paperon de’ Paperoni ma non ci si può lamentare. Se ci si dà da fare, a fine mese si porta a casa uno stipendio di 1.500-2.000 euro. Se poi in futuro il paintball riuscirà a diventare disciplina olimpica, si assisterà a un’esplosione del fenomeno».
Un consiglio per i nostri lettori?
«Ci vuole tanta passione… Io stesso sono stato un giocatore accanito. Poi ho deciso di farci un business, superando anche tutte le difficoltà dovute all’assenza di legislazione».
Info: www.romapaintball.com
dove trovare fornitori e consulenze
Campo e attrezzatura di gioco. Tra le ditte che forniscono il necessario, segnaliamo www.paintballitalia.com, www.kocai.it, www.paintballsports.it e www.paintball-life.com
Affiliazione. Scegliere l’associazione sportiva a cui far richiesta di adesione. Le maggiori sono il Csen, Centro sportivo educativo nazionale (www.csen.it), l’Acsi, Associazione di cultura, sport e tempo libero (www.acsi.it) e l’Aics, Associazione italiana cultura e sport (www.aics.it). Tutte forniscono, a prezzi convenienti, assistenza burocratica e legislativa iniziale e per la gestione contabile e fiscale. Per chi ha necessità di fondi, spesso vantano accordi con enti finanziatori a condizioni molto vantaggiose.
Federazione. Neofederazione del Paintball, l’Npbl, National Paintball League (www.npbl.it), se il campo possiede
i requisiti tecnici previsti, si può partecipare a campionati e competizioni ufficiali.

Fonte Monica Gadda, Millionaire





 Shoot wearing colored paint. A new game arrives in Italy. And someone already thinking about the business. It's called paintball. Here's how not to get hurt
It is a game with two teams whose purpose is to eliminate opponents to plant colorful paint strokes (paintball) shot with airguns. And now that you have overcome the impediments of law, someone in Italy is thinking about the business. Warning: this activity is at the limit, the safety factor is key, you have to play with protections resistant paint guns and use only low power. Millionaire urges caution.
Born in the 80's in America, where guns paint (so-called markers) were used to mark trees to be felled, paintball has spread to Europe and is conquering the Italian public. Do not confuse this with the airsoft, here you do not play "war" with strokes of plastic bullets. To reduce the risk of injury, today is practiced almost everywhere the speedball: the "battle" takes place within a properly fenced terrain and obstacles lurking to strike the blow to the enemy are made from inflatable PVC.
"In Italy the paintball fields are forty, but there is space for 150-200" says Fabio De Rosa, president of the paintball Grosseto (www.paintballgrosseto.com) and national secretary of the sector federation for the section speedball. "For some time I was looking for a market in which to invest. Five years ago I was in LA and I imbattutto in paintball. I evaluated all aspects, studied the cost and within a couple of years we started with the paintball fields in Italy. For the field it takes at least 1,000 square meters, in an area accessible, or you can arrange to make it happen in a sports center already exists, private or public, "comments De Rosa. With the lighting you can take advantage of the structure until late in the evening, while a field covered with synthetic grass allows to play even in bad weather. "Almost all systems provide the structure for birthday parties, bachelor parties, barbecues and so on. and are an increasing number of companies that will organize team building days for the staff, "say the paintball Bergamo (www.paintballbergamo.it). In addition to the traditional advertising, to be known, are required days free trial with professional teachers and the organization of some tournament. Essential Internet site, Facebook profile, and chat in the largest Italian community in the industry: www.paintballforum.com. In summer, therefore they fail to do 1,500-2,000 users per month.
Investments
To build a tennis serve as a speedball 20 thousand to 40 thousand Euros, depending on equipment and accessories, including inflatables, nets, poles, purchase of the equipment to be made available to the players (at least 15 complete equipment, see box), paintball, compressor or scuba tank to charge the markers, chemical toilets and a small prefabricated for the secretariat. In addition, if you do a indoor court, it takes at least 30 thousand-40 thousand euro for the football coverage. According to the entrepreneurs already active in the field, you can return from the investment in about 12 months. "In addition to entry that typically have between 15 and 30 euro, also depending on whether one or two hours of play, players pay the paintball shooting in game: 4 thousand 5 thousand-and even more, when playing for the first few times. In the South, the prices are lower by 30-40%, but in the north a box with 2 thousand balls can cost 80-100 euro, "says Matthew Gottardis, president of Paintball in Venice, Mestre opened a couple of years ago (www. paintballvenezia.it). On average, each player spends 30 euro: in the case of most common game in which there are two teams of five people plus the changes, you can cash 500 euro in turn. The yield of the field is higher in the case of a team building for which you ask for up to 2 thousand 3 thousand Euros for a half-day. "In the spring you can do even 15 thousand-20 thousand euro per month, while in winter the work falls and some fields open by appointment only," says Fabio De Rosa. "We must then add the proceeds of refreshment that never fails, even if only a few kiosk or vending machine." Some plants sell the equipment from the game (see box), including through the site. Overall the facilities were better organized revenues of over EUR 200 thousand per year. " And the cost? "During the week, just a couple of employees, while the weekend we are working in three to four," explains Gottardis.
Management costs
In addition to the balls (you may be able to pay 16 euro box), the main costs relate to the lease of the land (from 300 to 600 Euros per month if privately owned), electricity, water, advertising, insurance and those bureaucratic costs, remuneration of the coaches for internships professionals. In the end, it remains a 70-80% of revenue. The paintball fields are almost all non-profit sports clubs, which by law can not share the profits among the founders. However, it is permissible to recognize compensation as directors.
Millionaire urges caution, and those who do business both those who play. "In our country, for a new entrepreneur is not easy to understand and correctly interpret the provisions of the bureaucratic regulations that frequently vary at the local level," explains Antonio Montefinale, founder of Creaimpresa (www.creaimpresa.it). "Many issues can be resolved by addressing the associations."
The bureaucracy
as it begins
In Italy, the paintball does not have a separate regulations. In the meantime, to minimize the risk of claims of illegality, it is good to refer to the legislation and standards of the fields in countries such as France and Germany, where the game is strengthened by years.
That said, here are the steps to get started.
Legal personality. It is common practice constitute an amateur sports association (ASD) that can be accessed only members, but they can also be entered at the time. Recommended provide a broad statute that allows to offer numerous services, primarily the point of comfort.
Ground. The playing area is generally between 1,000 and 1,500 square meters, but there is also some larger field. Just as the space needed between bars, equipment storage, parking etc.. The soil should have a destination to use sports facilities or public parks and be at a safe distance from roads and houses to avoid possible complaints.
Bureaucracy. We need to give Notice of initiation to the City and request any building permit if you want to achieve masonry buildings for changing rooms, showers, bar ...
The testimony
"Game and funny business»
Five years ago on a trip with a friend in South Africa and the discovery of paintball. So Christian Alimonti returns to Rome and decided to open one of the first areas to rural scenery of Italy with more than 4,000 members. Given the success of a few months ago, opened on their own a golf speedball, 46 x 28 m, on a grandfather's near the University of Tor Vergata.
How were the beginnings?
"I have invested 15 thousand Euros for the purchase of materials. Through word of mouth in the pool, where I teach swimming, and online advertising on the portal www.yumping.it I've seen players get right. On weekends we have an average of 70 people and now the target is to attract school children and the nearby university to take advantage of the field on weekday afternoons. For them will lower prices to 14.50 euro per hour, including paintball 280 per person. "
You can live paintball?
"You do not become Scrooge 'Scrooge but we can not complain. If you give us to do, at the end of the month will take home a salary of € 1,500-2,000. And if in the future the paintball will be able to become an Olympic sport, there will be an explosion of the phenomenon. "
A word of advice for our readers?
"It takes a lot of passion ... I myself have been an avid player. Then I decided to make us a business, overcoming all the difficulties due to the absence of legislation. "
Info: www.romapaintball.com
where to find suppliers and consultancies
Field and playground equipment. Among the companies that provide the necessary point out www.paintballitalia.com, www.kocai.it, www.paintballsports.it and www.paintball-life.com
Affiliation. Choose the sports association to which to apply for membership. The greater the Csen, Sports national education (www.csen.it), the ACSI, Association of culture, sports and leisure (www.acsi.it) and Aics, Italian Culture and Sports Association (www. aics.it). All provide, at affordable rates, and initial legislative and bureaucratic assistance for accounting and tax purposes. For those in need of funds, often have agreements with lenders on very favorable terms.
Federation. Neofederazione of Paintball, the Npbl, National Paintball League (www.npbl.it), if the field has
the technical requirements, you can participate in official competitions and championships.

 
Source Monica Gadda Millionaire

Nessun commento:

Posta un commento